Il Resto del Carlino, 23 febbraio 2000

'Fedot', un viaggio alle radici del Mito

SANTARCANGELO Un viaggio alle radici del Mito. Guidati da un 'favulir', rivisitazione dei fabulatori che un tempo, d'inverno, giravano i casali romagnoli narrando di riti universali e mitiche imprese. A riaccendere la magia delle favole, la più tradizionale forma di racconto e di intrattenimento creata dall'uomo, è Fedot –fiaba in forma di teatro, nuova produzione del Teatro della Centena, regia di Vincenzo Davide Schinaia, presentata in anteprima al Lavatoio di Santarcangelo. Per la compagnia riminese, dopo l'esordio con una piece politicamente impegnata contro le dittature (Alfonso e Clotilde) e la messa in scena di un testo poetico (Giro-Vaghi), Fedot rappresenta l'approdo a un'indagine sulle radici popolari dei racconti di magia. Lo spettacolo trae origine dalle storie che Aleksandr Afanasjev, trascrivendo le tradizioni orali della propria terra, ha raccolto nelle sue Fiabe Russe. "Fedot è un fuciliere, costretto dal suo re a cercare un misterioso 'non so cosa' - gli artisti del Teatro della Centena e il regista Davide Schinaia - Il suo lungo viaggio si rivelerà un ritorno a casa. Abbiamo cercato di rispettare la libertà d'immaginazione che la fiaba consente all'ascoltatore, inventando una forma poetica che fa uso del linguaggio teatrale". Nello spettacolo i protagonisti vengono a contatto con esseri soprannaturali, spiriti aiutanti e figure-cardine delle favole orientali, come la Baba-Jaga e il genio Smat-Razum. Con inserti in dialetto, protagonista anche di un singolare gospel. In scena, oltre a Bertozzi, Argan e Banzi, attori provenienti da altre realtà teatrali, alcuni alle prime esperienze: Novella Fabbri, Milena Mami, Isabella Piscaglia, Michela, Rinaldi, Giacomo Rosselli, Fabrizio Signorini. Musiche inedite di Anna Giovanetti; scene di Ulrico Schettini.

 

Questo sito fa uso di Cookies e registra informazioni tecniche sulla tua navigazione. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information