SPETTACOLI

regia, drammaturgia, produzioni

VIDEO

documentari, corti, lunghi

FORMAZIONE

sperimentare, crescere, imparare

ALTRO

tutto quello che avanza

Scenaprima 2004-2005
Categoria: Scenaprima

Scenaprima 2004-2005

Scuola di arti sceniche

 

Fare Cinema

condotto da Davide Schinaia

Il cinema non è più un’arte per pochi. Una telecamera digitale e un computer sono suffi- cienti per realizzare il proprio film. Si può fare cinema con pochi mezzi, partendo da ciò che si ha intorno per costruire la propria storia o scrivere una poesia per immagini. Il ciclo di seminari ha l’obiettivo di seguire gli allievi nella realizzazione di brevi film, suggerendo metodi di progettazione e basi tecniche per raggiungere un risultato gratificante ed evita- re gli ostacoli della complessità e dell’artificio.

Martedì dalle 20:00 alle 23 - 12 incontri da nov. 2004 ad apr. 2005

 

Cantata d’autunno

condotto da Sandra Mangini

Cantare insieme è una buona esperienza per chi desidera affinare la propria conoscenza sul suono cantato, perché stare in relazione con l’altro aiuta a decifrare meglio sé stessi. Inoltre, poiché il canto appartiene alla sfera dell’espressione emotiva, cantare insieme significa amplificare le emozioni, immagini, contenuti, in un’ottica di condivisione dei fatti umani. I materiali di lavoro saranno canti semplici e ricchi di forza espressiva; non man- cherà un piccolo spazio dedicato all’improvvisazione come esercizio all’ascolto e alla con- fidenza con la propria voce. Il laboratorio è aperto a tutti i sinceri curiosi del canto.

Sabato e Domenica dalle 16:00 alle 18:30 - 27 e 28 novembre 2004

 

Hata Yoga

condotto da Antonio Loi

Il percorso comporta la pratica di 8 punti che vanno dalla postura alle norme verso sé stessi e gli alltri, dalla respirazione al controllo dei sensi, dalla concentrazione alla meditazione. Attraverso un ciclo di seminari a cadenza bimestrale si offre l’opportu- nità di formare un gruppo in grado di praticare con assiduità sotto la guida del Maestro e individualmente. I seminari costituiscono un’appuntamento periodico di scoperta e approfondimento delle tecniche dello Hata Yoga.

Sabato dalle 16:00 alle 19:00 - 4 Seminari: dic. feb. apr. giu.

 

Agire in scena

condotto da Natasha Florensakaia, Mirco Gennari, Giorgia Penzo, Davide Schinaia

Il corso si propone di sviluppare alcuni aspetti della disciplina teatrale a partire dal suo elemento fondamentale: l’attore. È’ un percorso per “imparare a giocare”, espres- sione usata per indicare che l’arte dell’attore è miscuglio di tecnica e fantasia, rigore e improvvisazione. I moduli proposti sono: Il lavoro dell’attore su sè stesso, il Comico e l’Improvvisazione, Dizione e Interpretazione, Espressione corporea.

Lunedì dalle 20:00 alle 22:30 - 24 incontri da nov. 2004 ad apr. 2005

 

Teatro per ragazzi

condotto da Maria Giovanna De Cristano

Il corso è rivolto ai ragazzi dai 7 ai 14 anni ed è basato sull’aspetto formativo del teatro come educazione alla creatività, palestra per lo sviluppo delle capacità logi- co-espressive, area di costruzione della personalità attraverso la molteplicità dei lin- guaggi. Il Teatro è in questo caso, soprattutto il luogo dove si possono comprendere, attraverso l’esperienza, concetti come la collaborazione e l’ascolto.

Mercoledìdalle16:00alle17:30 - 20 incontri da gennaio a maggio

 

Yoga mattutino

condotto da Lidia Sergio

Corso di Hata Yoga dedicato a tutti coloro che possono dedicare le ore del mattino alla cura di sé. Durante il corso si praticheranno le posizioni dello Yoga statiche e dinamiche, unite a tecniche di respirazione e di rilassamento profondo. Obiettivo delle lezioni è il raggiungimento di un profondo benessere e di un controllo comple- to dello stress della vita quotidiana.

Martedì e venerdì dalle 9:00 alle 10:30 - Da novembre 2004 a maggio 2005

 

La comunicazione efficace

condotto da Michele Bertelli

Ad ognuno di noi piacerebbe sempre all’altezza della conversazione, convincente ed efficace quando la situazione lo richieda. Tuttavia non è il raggiungimento della per- fezione che conta nel rapporto interpersonale; conta invece molto di più la nostra imperfezione. Imparare ad utilizzarla sapientemente a nostro vantaggio e osservare quella altrui, può facilitarci a meglio comprendere noi stessi e i nostri interlocutori. Si tratta di uno stage interattivo, propositivo e divertente, per tutti.

Un week end + un sabato - Gennaio 2005

 

La commedia dell’arte

condotto da Giorgia Penzo

Il laboratorio è finalizzato alla conoscenza delle tecniche espressive del teatro d’arte, attraverso la scoperta dei principali caratteri della commedia dell’arte tradizionale, attitudine della maschera, relazioni gerarchiche e spaziali, meccanismi dell’im- provvisazione; esplorazione e potenziamento del proprio “tipo”. Verranno messe a disposizione maschere in cuoio ed elementi di costume, al fine di costruire dei brevi”canovacci”.

Marzo 2005 - Un week-end

 

Recitazione cinematografica

condotto da Natasha Florenskaia

Il lavoro dell’attore secondo il metodo Stanislawskij, matrice didattica delle grandi scuole di cinema, prevede esercizi di tecnica interiore orientati allo sviluppo della memoria emotiva, che verranno messi in relazione col linguaggio cinematografico. Ogni allievo potrà lavorare su monologhi e dialoghi tratti da opere cinematografiche e riprodurli davanti alla telecamera.

Aprile-Maggio 2005 - 4 sabati dalle 15:00 alle 19:00

 

 

I DOCENTI

ANTONIO LOI dopo il biennio presso la Facoltà di Psicologia, ha seguito corsi di medi- tazione e training autogeno all’Università di Roma. Allievo e collaboratore nel Movimento Siddha Yoga e allievo per 3 anni all’Accademia Yoga del Maestro Giorgio Furlan in Roma. Si è diplomato insegnante di Yoga all’Istituto Yoga di Milano, diretto dal Maestro Carlo Patrian, nel 1991. Collabora come terapista shatzu e insegnante di yoga al Centro Niko Niko di Rimini da 13 anni. È stato più volte in India, seguendo gli insegnamenti dei monaci giainisti del Monastero di Ladnun.

GIORGIA PENZO si è formata come attrice alla scuola del teatro “A l’Avogaria” e alla Scuola del Teatro Stabile del Veneto a Venezia, perfezionandosi sulla Commedia del- l’arte a Parigi. Ha lavorato, sotto la direzione di Roberto Innocente (Il diario di Anna Frank, Vajont) per Bel.Teatro di Padova; Carlo Boso (Il trionfo di Zanni), Eugenio Allegri (Anfitrione da Moliére), Sandra Mangini (Terra di Desideri) Virgilio Zernitz (la Moscheta), Marcello Chiarenza (Labirintomare) per Pantakin da Venezia; Benno Besson (L’amour des trois Oranges) per Teatro La Fenice; Bepi Emiliani (Nemmeno il Destino) e Luca de Fusco (Il Trionfo dell’amore) per il Teatro Stabile del Veneto; Dal 1998 svol- ge laboratori di teatro e sulla Commedia dell’Arte. Dal 2001 collabora con Davide Schinaia col quale realizza gli spettacoli Candido (Premio voci nel castello 2003), Smascherata-lavori in corso sull’attor comico, e la scuola Scenaprima a Riccione.

MICHELE BERTELLI è attore e regista teatrale. Si è diplomato alla Scuola di Cultura Teatrale diretta da Giorgio Albertazzi. Ha collaborato con alcuni nomi prestigiosi della scena Nazionale sia in qualità di mimo che di attore di prosa. Ha ricevuto assie- me alla Compagnia del Serraglio, con cui collabora come attore e regsita, il premio Salvo Randone per la regia nel ‘97 per lo spettacolo “Sala d’attesa”. Ha pubblicato “L’Angelo dei balconi” opera su F.G.Lorca, rappresentata, tradotta e depositata in Spagna alla Fundaciòn Lorca de Madrid. Ha partecipato nel ‘99 al corso di regia cine- matografica e alla realizzazione del cortometraggio: “Un filo di passione”, di Marco Bellocchio, in concorso a Torino e a Locarno. Ha frequentato il Laboratorio di Scrittura per il Cinema organizzato da Adriatico Cinema e tenuto da Giovanni Robbiano e Antonio Costa (Univ. Bologna, DAMS).

MIRCO GENNARI è attore e regista. Dal 1998 cura, per la La Compagnia del Serraglio, la dire- zione artistica del Teatro Malatesta di Montefiore Conca (RN). Ha frequentato la Scuola di Formazione allo Spettacolo “Fratelli di Taglia” a S. Giovanni in Marignano (RN), con la quale ha realizzato numerosi spettacoli. Nel corso della sua attività ha incontrato tra gli altri: Tapa Sudana, Marco Cavicchioli, Enrique Vargas, Danio Manfredini. Nel 1994 è tra i fondatori de La Compagnia del Serraglio. Tra gli spettacoli: Al Ristorante (1994), Sala d’attesa (1996), La vera storia di B.B. (2000), di cui è anche regista, L’uomo dai piedi a rovescio, Parabolica. Nel 1997, con La Compagnia del Serraglio e Fabio de Luigi, è tra gli autori del “Caffè Teatro” al Teatro del Mare di Riccione. Cura progetti di Teatro per l’infanzia e la gioventù: spettacoli, letture e laboratori. Dal 1998 insegna teatro presso il Liceo della Comunicazione “Maestre Pie” di Rimini. Attuamente partecipa a Colorado Café Live, su Italia Uno.

SANDRA MANGINI veneziana, come attrice e cantante collabora con le compagnie Pantakin da Venezia (Il trionfo di Zanni, regia di Carlo Boso; Anfitrione da Moliere, regia di Eugenio Allegri; La moglie muta, regia di Luca Franceschi; La Moscheta; regia di Virgilio Zerniz), Teatridithalia (Coefore; Eumenidi; regia di Elio De Capitani, musiche di Giovanna Marini), Teatro Reon (Tre sorelle/Maison Vide, regia di Fulvio Janneo), con Anton Milenin in Zio Vania. È’ regista e autrice degli spettacoli Terra di desideri; Il grande circo della quintessenza; Chiacchiere di Contrabbando (Bassano Opera Estate); Graspo d’Uva, il pen- siero de poder fare una società giusta; Io viaggio Italia. Svolge attività concertistica come interprete di canto popolare; collabora con Enza Pagliara, Annamaria Civico, Giuseppina Casarin, Gualtiero Bertelli. Fonda con Stefano Rota la compagnia Escrache, che produce gli spettacoli Patanostrada, strade; Patanostrada, la terra; Voci dalla Brenta.

LIDIA SERGIO è docente di lingue straniere e da vent’anni segue corsi di meditazione, yoga, ipnosi e fitoterapia. Allieva e collaboratrice di Antonio Loi, ha perfezionato la sua formazione con esperti internazionali di yoga e di medicina olistica come Dede Riva, Osvaldo Sponzini, Nitamo Montecucco, Nader Butto, Anando e Jean Spinetta. Lavora come specialista in difficoltà di apprendimento e come psicoterapeuta. Nel 2000 ha frequentato un seminario con il Dalai Lama, ricevendo l’iniziazione. Esperta di tecniche di rilassamento e meditazione, integra la sua formazione scientifica occi- dentale con pratiche orientali di tradizione millenaria.

NATASHA FLORENSKAIA si laurea nel 1982 all’Accademia Cinematografica di Mosca (VGIK), specializzandosi come Attrice di Cinema e di Teatro. Dopo un dottorato di ricerca diviene insegnante di recitazione presso il VGIK. Tra il 1980 e 1992 ha interpretato ruoli da protagonista in numerosi film prodotti dagli studi cinematografici di Mosca. Come attrice teatrale ha lavorato per il Nuovo Teatro di Mosca. Dal 1992 vive e lavora a Rimini, dove affianca all’attività di trainer quella di regista.

Scuola di arti sceniche

Scarica allegato:

Questo sito fa uso di Cookies e registra informazioni tecniche sulla tua navigazione. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information