SPETTACOLI

regia, drammaturgia, produzioni

VIDEO

documentari, corti, lunghi

FORMAZIONE

sperimentare, crescere, imparare

ALTRO

tutto quello che avanza

Saluti e baci. Scene da una vacanza.
Categoria: Spettacoli

Saluti e baci. Scene da una vacanza.

Regia

Produzione Città Teatro
Con Francesca Airaudo, Tommaso Bottalico, Micaela De Nicola, Mirco Gennari, Tomas Leardini, Nadia Magnani, Giorgia Penzo, Alessandro Valentini
Voce di Michele Bertelli
Drammaturgia di Loris Pellegrini
Movimento scenico di Barbara Martinini
Costumi di Paul Mochrie
Direzione tecnica di Nevio Cavina
Assistenza tecnica di Mirco Casadei e Simone Marzi
Regia di Davide Schinaia

con il contributo di
Comune di Riccione, Provincia di Rimini, Regione Emilia Romagna, Incontri di Mare

Evento in collaborazione con “Incontri di mare”, realizzati nell’ambito del progetto interregionale di sviluppo turistico L. 135/01 “Itinerari Nella Cultura, Storia, Tradizioni, Paesaggi del Mare e delle Miniere di Mare”, cofinanziato dal Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo - Presidenza del Consiglio

 

Note

Tutto ha origine da un luogo, Riccione, una “città scenografia”, che si offre al turista come skené allargata, in cui egli è allo stesso tempo spettatore e performer. Che cos'è il performer? Semplificando molto la questione, si può dire che è colui che partecipa a un evento spettacolare, attore o spettatore che sia. Da questi presupposti nasce l’idea di utilizzare i luoghi della città come teatri, una costante che ha spesso caratterizzato la ricerca delle compagnie ora raccolte nel consorzio battezzato col nome di Città Teatro.

Saluti e Baci muove dalle stesse motivazioni e trova nel porto di Riccione la collocazione più adatta di uno spettacolo sugli anni ‘60, il periodo d’oro del turismo di massa, in cui la città balneare si afferma come meta privilegiata per le vacanze degli italiani. Per raccontare quell’epoca si parte dal cinema, in particolare dal “musicarello”, genere che lanciava i nuovi idoli della musica giovanile, gli “urlatori”, raffigurandoli al centro o al margine di intrecci amorosi stereotipati che perlopiù ricalcavano i cliche più frusti della commedia classica.

Incrociando la grammatica del cinema con i limiti imposti dallo spazio di rappresentazione, si è configurato il linguaggio di Saluti e baci, uno spettacolo che vive su due colonne, quella visiva e quella sonora, che a volte si sfiorano, a volte coincidono ed altre entrano in aperto contrasto. Gli attori sono affrancati dall’uso della parola, mentre il racconto è tutto demandato a una voce off, al mutevole intreccio di suoni, canzoni e voci d’annata, al movimento scenico, all’espressione dei corpi e alla danza.

E mentre la storia si costituisce come un filo esile e chiaro, steso come un divertito riferimento alla commedia musicale, alcuni sguardi in profondità contestualizzano il racconto, costruendo lo sfondo di un’Italia in pieno boom e di un mondo costellato di eventi a volte tragici, mettendo in scena il contrasto fra l’ostentata frivolezza della vacanza con alcuni temi pregnanti che segnano un decennio di svolte.

Così alle voci di Rita Pavone, Bruno Filippini, Riz Samaritano, Mina, Modugno, Bindi, si affiancano quelle di Pasolini, Ungaretti, Neruda, sopra un tappeto di rumori e suoni ricco di suggestioni e miscelato con l’ambiente, per restituire, in un flusso di azioni sceniche in cui le canzoni si innestano nel discorso narrativo senza interruzioni, il sapore di un’epoca in cui si costruiva il mito di Riccione e si raccoglievano belle speranze. I personaggi di Saluti e baci, alla fine, saranno lì, in un luogo della città presente, a dirigere lo sguardo verso un orizzonte, forse verso un domani, verso un oggi dove possiamo testimoniare che ne è stato di quei favolosi anni ‘60 e delle loro promesse.

 

Regia

Scarica allegato:

Questo sito fa uso di Cookies e registra informazioni tecniche sulla tua navigazione. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information